Parliamo di prevenzione …

trattamenti-header-gallery

Anche quest’anno ANDI in collaborazione con Mentadent, rinnovano l’impegno sociale per la prevenzione dentale

A ottobre torna la 35esima edizione del Mese della Prevenzione Dentale, appuntamento fisso delle famiglie italiane con il dentista, promosso da ANDI – Associazione Nazionale Dentisti Italiani – e Mentadent, marca da sempre impegnata nella prevenzione. ANDI e Mentadent hanno deciso di regalare agli italiani un mese più ricco, con la possibilità di avere un percorso di prevenzione, utilizzabile nel corso di un anno.

Il Mese della Prevenzione Dentale è il primo programma di prevenzione odontoiatrica attivo ininterrottamente da 35 anni sul territorio nazionale, e Mentadent crede fermamente che sia un’iniziativa sociale importante che necessita sostegno ogni anno, per riuscire a raggiungere un numero di persone sempre più numeroso. L’obiettivo, quindi, che la 35esima edizione del Mese della Prevenzione dentale si pone è rispondere al meglio alle diverse e rinnovate esigenze dei cittadini e suscitare una maggiore attenzione, soprattutto da parte di quelle persone che abitualmente non frequentano gli studi odontoiatrici e non seguono un adeguato percorso di prevenzione e assistenza.

Ad Ottobre l’appuntamento con la Prevenzione. Durante questo mese, come ogni anno, sarà possibile prenotare una visita odontoiatrica gratuita presso uno dei dentisti ANDI  – Associazione Nazionale Dentisti Italiani – aderenti all’iniziativa sul territorio nazionale. Fissare un appuntamento con il più vicino dentista ANDI è semplice e gratuito: basta consultare i siti internet www.andi.it o www.mentadent.it per conoscere nome e indirizzo dello studio, o chiamare il numero verde 800.800.121. Per limiti e condizioni consultare www.andi.it

Quest’anno, durante la visita sarà possibile effettuare un test del pH salivare gratuitamente. Il test del pH salivare: il trattamento offerto da ANDI e Mentadent. La saliva è uno dei più importanti sistemi di difesa della salute del nostro cavo orale e la sua composizione ha un pH neutro con valori da 6.5 a 7.5. Il pH subisce variazioni quotidiane a causa del cibo, tuttavia il suo valore viene normalmente ripristinato nel giro di un paio d’ore dall’ingestione di alimenti e bevande. Quando il pH salivare subisce variazioni estreme e persistenti in senso acido o basico, denti e gengive possono ammalarsi più facilmente. Il test del pH salivare è costituito da una semplice cartina tornasole che, a contatto con la saliva, cambia la sua colorazione per indicare il valore del pH. Quando il pH salivare sale a livelli basici (valore pH alto), il calcio contenuto nella saliva tende a cristallizzarsi sui denti, andando a formare il tartaro o placca mineralizzata, nocivo per le gengive. Diversamente quando il pH scende a livelli acidi (valore pH basso) può essere indice di una più intensa attività della placca batterica, che indebolendo lo smalto dei denti, porta al potenziale innesco di un processo cariogeno. Il test del pH salivare è quindi un test semplice ma utile per tenere sotto controllo la salute della cavità orale ed evitare quindi  l’insorgere di gengiviti, dovute alla formazione del tartaro, oppure l’innesco di processi cariogeni.

Anche quest’anno si rinnova l’impegno di trattamenti di prevenzione a costi privilegiati per 12 mesi. Ancora una volta ANDI e Mentadent offrono un’occasione che permette agli italiani di intraprendere un importante percorso preventivo per la propria igiene orale, durante tutto il corso dell’anno. In seguito alla visita nel mese di ottobre e su indicazione del dentista ANDI aderente, sarà possibile accedere anche quest’anno ai seguenti trattamenti di prevenzione: ablazione del tartaro €70, sigillatura dei solchi dentali €30 per dente, fluoroprofilassi €80. Questi trattamenti, offerti a prezzi privilegiati suggeriti da ANDI ai dentisti aderenti, sono state selezionati per la loro importanza nella prevenzione di fastidi del cavo orale e nel mantenimento di una corretta igiene orale.

L’ablazione del tartaro è una procedura professionale odontoiatrica non invasiva, alla quale i dentisti consigliano di sottoporsi periodicamente. La mancata igiene professionale può causare un accumulo di tartaro tale da impedire la corretta pulizia dei colletti dentali, causando inoltre irritazioni infiammatorie e problemi alle gengive. 

La sigillatura dei solchi dentali e la fluoroprofilassi sono invece procedure molto importanti soprattutto per i bambini. I due interventi consistono nell’applicazione di un materiale composito protettivo nei solchi occlusali dei denti permanenti, in particolare dei primi molari, e nella somministrazione topica controllata di fluoro per aiutare ad aumentare la mineralizzazione dello smalto dentario e quindi aumentarne la capacità di difesa nei confronti degli agenti cariogeni. Questi interventi vengono consigliati dai dentisti appena erompono i primi denti permanenti.

Un impegno sociale per la Prevenzione dentale. La storia di Mentadent e ANDI, Associazione Italiana Dentisti Italiani, è la storia di chi si prende cura del sorriso degli italiani con un continuo impegno per la salute orale che dura ininterrottamente da 35 anni. La storica frase “Prevenire è meglio che curare” rappresenta sempre più, con il passare degli anni, un messaggio di  responsabilità sociale da parte di ANDI e Mentadent a favore di:

  • una maggiore sensibilizzazione delle famiglie italiane ad adottare abitudini quotidiane per una corretta igiene orale,
  • iniziative per favorire percorsi di assistenza,
  • aiuti concreti per intraprendere cure e trattamenti di fondamentale importanza preventiva.

 Per questo motivo ANDI e Mentadent sostengono fermamente che visite di controllo più frequenti dal dentista, semplici test da effettuare periodicamente, come quello del pH salivare, trattamenti di prevenzione e di mantenimento della corretta igiene orale consentano di intercettare dei campanelli di allarme in modo da intervenire per tempo. La cultura della prevenzione dentale, infatti, è finalizzata ad evitare nel tempo l’insorgere di patologie orali che richiedano interventi più importanti e quindi costosi.

ANDI e Mentadent, con il 35° Mese della Prevenzione Dentale, vogliono ancora una volta stare accanto agli italiani, offrendo un supporto concreto.

 

 

di Joanna Rhys-Jones

 

andi.it, mentadent.it

Commenta per primo