LA REGOLA DEL BON PARFUMEUR

a-bon-parfumeur-pitti-fragranze

“Ho sempre amato i profumi. Come molte persone, ho cercato il mio profumo … e seguendo questo filo conduttore, ho creato una intera collezione. Sono arrivato a capire che in effetti desideravo un profumo autentico e creativo e che il mio profumo del giorno avrebbe dovuto semplicemente esprimere il mio desiderio del momento”. Da questa idea  Ludovic Bonneton, ha creato Bon Parfumeur, una profumeria autentica, creativa e contemporanea.

Bon Parfumeur si presenta sul mercato italiano con 21 fragranze base, che coprono tutte le varietà delle famiglie olfattive, lasciando ad ognuno la possibilità di realizzare un vero e proprio mix and match fino ad ottenere profumazioni ad hoc, per sé stesso e in base all’umore del giorno o della stagione. Un concetto non nuovissimo, ma che interpreta il concetto di stratificazione delle varie essenze che, inevitabilmente modificano la struttura olfattiva.

1_Bon Parfumeur groupage

Ma come funziona realmente questa coordinabilità olfattiva? E’ molto semplice. Come potete vedere nell’immagine sopra, ogni fragranza è identificata da un numero di tre cifre e a lato, trovate le tre note dominanti di quella specifica fragranza e vorrei qui sottolineare che ognuna di esse è perfetta anche in purezza

Ogni profumo così individuato vi aiuta nella vostra creazione personale perché la prima indica l’apparenza alla famiglia olfattiva: ad esempio 1 floreale, 2 fruttata, 3 ambrata, 4 orientale e così via. Le seconde due invece, l’appartenenza alla famiglia olfattiva, il tutto completato delle tre note principali che compongono la fragranza. Ad esempio, il profumo 201 è una composizione fruttata (n.2) e 01 indica che è la prima della serie. Quindi le tre note principali di questo profumo sono mela verde, mughetto e pera. Non avrete bisogno di creare il “laboratorio del piccolo chimico” , ma vi basterà, seguendo piccole indicazioni e istinto, creare delle associazioni che vi porteranno ad avere la vostra personalissima fragranza. 

La cura con cui sono state scelte e composte le fragranze si rispecchia anche nel packaging di Bon Parfumeur con l’intento di rappresentare questi “tempi moderni”, giovani e un po’ parigini: bottiglie dalle linee squadrate e con etichette grafiche, dove i  diversi colori identificano le famiglie olfattive. Formato unico da 30ml.

Bon Parfumeur si pone come una linea di profumeria “haute coutre” nel vero senso della parola, ma al contempo è una linea  fresca e giovane che si rivolge con un approccio diverso ad un nuovo tipo di consumatore che, ridefinisce il mondo del profumo di nicchia, lo rende più accessibile e permette che lo stesso venga elaborato attraverso il suo uso. Il suo è un consumatore disposto a ricercare  qualcosa di originale e unico, senza mai rinunciare alla qualità degli ingredienti. Anche sotto questo aspetto, la giovane Maison profumiera non tradisce le aspettative. Tutte le fragranze sono nate dalla creatività di diversi “nasi” di riconosciuto talento quali  Nathalie Koobus, Alexandra Monet, Karine Dubreuil, Philippe Romano, Corinne Cachen, Sidonie Lancesseur, Benoist Lapouza, nomi che per noi del settore, sono sinonimo di ricerca e unicità.

Bon Parfumeur è uno scrigno profumato di divertimento che si inserisce in un’epoca di interazioni immediate e social, un brand indipendente che crea con coraggio fragranze per essere collezionate, cambiate con facilità e sovrapposte. Il mondo del profumo si avvicina ad altre forme di creatività, dalla moda al design, dalla musica al cibo, per far nascere delle “collezioni speciali”.

Bon Parfumeur è un’idea briosa di vivere il profumo, dove ognuno può cucire su di sé la propria fragranza realizzando personalmente l’unicità della propria impronta nella memoria di chi ci sta vicino …

La Redazione

Distributore esclusivo per l’Italia  Finmark. bonparfumeur.com, finmark.it

Commenta per primo