J&B – Honey Urban

Print

EXPO 2015 – UK PAVILION – J&B presenta J&B URBAN HONEY: la nuova referenza nata dall’infusione del celebre scotch whisky con il miele. Un distillato che riflette la nuova tendenza internazionale dell’apicoltura urbana.

Il 26 giugno l’Expo Milano 2015 si tinge del caldo colore del miele con il lancio ufficiale per l’Italia dell’inedita e innovativa referenza J&B Urban Honey,  la nuova etichetta di Diageo nata dall’infusione del celebre scotch whisky J&B e del migliore miele proveniente da apicoltura urbana. Una miscela innovativa e sorprendente che rivoluziona il mondo dello scotch e riscrive le regole di consumo del prodotto  a rendendolo accessibile a un più vasto e giovane pubblico grazie al suo gusto morbido e setoso, ideale per chi non consuma abitualmente whisky, ma cerca ugualmente la novità e l’originalità.

Sede naturale della presentazione di J&B Urban Honey non può che essere il padiglione del Regno Unito, in primo luogo perchè l’Inghilterra ha visto nascere nel 1749 la J&B – Justerini & Brooks, e soprattutto perchè il tema portante del padiglione è proprio l’apicoltura, settore nel quale gli anglosassoni eccellono per produzione e avanguardia tecnica. Concepito come un grande alveare dominato da una struttura verticale in metallo illuminata e riproducente i tipici esagoni dei favi, il padiglione inglese si anima il 26 giugno con performance di Street art live e degustazioni guidate per scoprire le interessanti sfaccettature del prodotto.    

J&B Urban Honey with Lemonade

J&B Urban Honey si può consumare liscio e ghiacciato in shot o come base di cocktail dal sapore nuovo e rinfrescante come la versione tutta estiva con un top di limonata da bere rigorosamente nell’iconica jar di vetro che riprende i tipici contenitori di miele.

Ingredienti e preparazione:

  • Riempire la jar J&B Urban Honey con ghiaccio
  • Versare 50ml di J&B Urban Honey
  • Colmare con limonata
  • Aggiungere uno spicchio di limone
  • Mescolare e…
  • ENJOY! 

 Fin dalla sua nascita, J&B Rare Scotch Whisky con la sua miscela di 42 whisky di malto tra i più pregiati provenienti dallo Speyside e di ottimi grain delle Highlands, invecchiati in botti di rovere per oltre otto anni, è sempre stato un marchio innovatore e audace, con un tocco divertente e gioioso. Il lancio di J&B Urban Honey conferma questa attitudine in coerente continuità con le sue radici ed il suo carattere urbano. Quest’ultimo aspetto è stato fondamentale per lo sviluppo di questo nuovo spirit drink come spiega il  Marketing Director Western Europe Diageo: La creazione di J&B Urban Honey è fedele alle radici di J&B ed al suo prestigio, reinventando cosi la categoría del whisky. Per J&B è stata una evoluzione naturale dal momento che sempre ci poniamo l’obiettivo di dare un nuovo impulso alla innovazione”. L’Italia è il terzo paese a lanciare J&B Urban Honey dopo la Spagna e la Francia, i principali mercati europei per J&B. L’obiettivo ambizioso di questa nuova referenza è quello di trasformare la categoría dei whisky aprendosi a nuovi target. Ideale per essere consumato in occasioni di ritrovo fra amici a casa e fuori casa, liscio in shot o come long drink grazie al suo gusto unico ed accessibile, J&B Urban Honey vuole arrivare anche a un target tra i 18 e i 24 anni.

Il logo J&B Urban Honey, attraverso una semplice quanto efficace assonanza, la parola inglese per ‘ape’ è infatti ‘bee’, come la seconda lettera dell’alfabeto, porta in vita sia la storia e la tradizione di J&B Rare Scotch Whisky sia il mondo dell’apicoltura urbana del quale il brand vuole farsi portavoce. Il disegno dell’ape è stato realizzato da Si Scott, artista di fama internazionale che ha esposto le sue opere in ogni angolo del pianeta dall’Argentina all Australia, da Los Angeles a Londra.

Gli alveari in città sono nati dal crescente interesse sociale negli orti urbani, negli alimenti biologici, ed una sempre maggiore coscienza ambientale in determinati settori, ha dato impulso all’aumento di apicoltori urbani. Città come Parigi, capitale mondiale del miele urbano*, Washington, Berlíno, Tokio, New York, San Francisco e Londra presentano già alveari da apicoltura urbana sulla sommità di alcuni dei loro edifici più emblematici: la Casa Bianca a Washington, l’Ópera di Parigi, l’Hotel Waldorf Astoria e il Whitney Museum a New York, il palazzo Lloyd a Londra. 

I regolamenti locali sono stati modificati per permettere questa tendenza positiva e dare la possibilità a giovani imprenditori anticonformisti di mettersi in gioco. L’obiettivo della apicoltura urbana è anche quello di aiutare a proteggere le popolazioni di api che sono in pericolo in tutto il mondo a causa dell’uso di pesticidi e erbicidi chimici nell’agricultura. L’apicoltura urbana è un’attività sostenibile e sicura al 100%, essenziale per l’ambiente. J&B URBAN HONEY vuole contribuire alla creazione di una coscienza urbana anche in Italia attorno a questa nuova tendenza che contribuisce a mantenere la biodiversità. 

 

 

di Giovanna Cappuccio

diageo.com

Commenta per primo