Il Profvmo – L’eleganza del vetro

4_2

L’essenza dell’arte.

L’arte è onnipresente in tutte le creazioni di Didier Guillon, Presidente del gruppo Valmont. Avendo acquisito di recente il marchio Il Profvmo, Didier e Sophie Guillon hanno dato una nuova vita alle fragranze incaricando artisti italiani che padroneggiano, come nessun altro, l’arte del vetro. Così è nata una serie limitata di trenta esemplari di flaconi in cristallo di Murano per l’eau de parfum Aria di Mare. Un’iniziativa originale che sedurrà gli amanti di quest’arte millenaria: una disciplina protetta dai Re.

Evocare Murano e osservare le reazioni… rivelano tutte ammirazione senza riserva per questi artigiani del gran lusso che appartengono alla storia di Venezia. Un’esperienza gelosamente custodita, tramandata di generazione in generazione, che gli italiani desiderano preservare. La grande arte veneziana lo esige! Nel Rinascimento, la produzione raggiunge un tale livello da sedurre le corti reali. Prima la corte di Francia, poi il Sultanato Ottomano che si fa spedire a Costantinopoli dei pezzi  dalla fornace Ballarin – il nome più prestigioso del vetro e del cristallo.

 

Al servizio di un’arte millenaria. Con le Edizioni Murano, Il Profvmo si impegna in favore di questi artisti veneziani che fanno sognare il mondo intero. L’idea: offrire uno scrigno fuori dal comune ai profumi esclusivi del marchio, creato 17 anni fa da Silvana Casoli la cui arte utilizza materie prime nobili, molto concentrate associandole artigianalmente.

Per questa prima edizione, Il Profvmo ha scelto Aria Di Mare. Una fragranza fiorita, sensuale dal cuore di tiaré e dal fondo muschiato che rappresenta come nessun altra il fascino e la raffinatezza italiana. I flaconi dai colori arlecchino completamente fatti a mano da un mastro-vetraio, diversi uno dall’altro e numerati, saranno disponibili all’inizio del 2015. Racchiuse in un esclusivo cofanetto, per una clientela di intenditori, le edizioni Murano sono accompagnate da un certificato di autenticità.

Una prima creazione che è solo il preludio di altre edizioni limitate che Didier Guillon già sogna.

In occasione della Biennale di Venezia, a Palazzo Tiepolo Passi, Didier Guillon ha organizzato una mostra di pezzi unici, rigorosamente realizzati in vetro, che sono un vero e proprio piacere per gli occhi e per lo spirito, nella loro leggera fragilità. Un percorso intrigante e irresistibile nei saloni del palazzo, con affaccio sul Canal Grande …

Se siete di passaggio a Venezia … non perdete l’occasione per una visita guidata !!!

 

 

di Giovanna Cappuccio

Commenta per primo