GLI OCCHI SECONDO OLAZ

trucco-occhi-verdi

Gli occhi devono mostrare sorriso ed emozione, mai il tempo che passa e pensando a questo Olaz ha creato una nuova collezione occhi per qualsiasi esigenza e per qualsiasi età.  Sono la prima cosa gli altri notano in noi e anche i risultati di due nuovi studi clinici di Olaz, presentati all’American Academy of Dermatology (AAD) nel marzo 2016, sottolineano che la zona perioculare è la più sensibile all’ invecchiamento e che maggiormente rivelano la nostra età.

Ed eccoli i magnifici tre, nati per soddisfare tutte le necessità di questa zona fragile. In un tubetto con beccuccio erogatore, per facilitare il dosaggio del prodotto troviamo Olaz Firming Eye Serum. Rassodante per eccellenza è studiato per contrastare il rilassamento della palpebra e la mancanza di tonicità intorno alla zona degli occhi. E’ formulato con amino-peptidi, vitamine, antiossidanti, allantoina e OliveM ™ per idratare, rimpolpare e rassodare. La vitamina B3 rafforza la naturale funzione barriera della pelle e riduce la comparsa di linee sottili e rughe. Gli amino-peptidi migliorano la consistenza della pelle, accelerano il ricambio cellulare della sua superficie e contrastano la ritenzione idrica.  In un elegante vasetto, troviamo una crema leggerissima dal colore “pelle nuda” è un trattamento 3 in 1. Olaz Ultimate Eye Cream è un contorno occhi multi-azione, che offre 3 benefici in un solo gesto: riduce le occhiaie, le rughe e borse sotto gli occhi, conferendo istantaneamente allo sguardo un aspetto più giovane. Ha una potente formula, arricchita con penta-peptidi, vitamine, soprattutto B3 e assimila l’esclusiva tecnologia Olaz di correzione del colore, che agisce istantaneamente sulle occhiaie, mitigandone il colore. Riduce il gonfiore mentre viene massaggiata sulla pelle, rigenerando nel tempo il suo strato superiore e stendendo le rughe del contorno occhi. Ultimo, ma non meno importante, un gel con sostanze funzionali in una spirale contenuta nel flacone di Olaz Illuminating Eye Cream che nasce per illuminare lo sguardo. Riattiva la micro circolazione per una intensa luminosità da subito, mentre entro due settimane riduce le occhiaie. Olaz Eye Crema Illuminante ha una particolare formula schiarente bi-fasica (dual-swirl) composta da crema e gel: la crema deposita pigmenti che riflettono la luce ed il gel idrata attraverso ingredienti tonificanti che agiscono di notte in profondità.

OLAZ celebra le donne intrepide e lancia la campagna “Fearless” (senza paura), perché essere sé stesse non è mai troppo !!!

L’amore e l’attenzione di Olaz verso le donne vere e naturali, proprio come la loro bellezza di cui si prende cura da sempre, viene sottolineata in modo ancora più deciso e chiaro con la campagna #Fearless.  Le donne #Fearless non sono mai TROPPO. Sono le loro qualità ad aver permesso loro di superare sfide, difficoltà, raggiungere obiettivi prefissati, diventare ciò che sono e di essere uniche. Non sono TROPPO. La parola TROPPO non esiste.

                5        4

Clarissa Marchese, TROPPO NORMALE per  essere apprezzata e per essere riuscita  ad arrivareNilufar Addati, TROPPO SOGNATRICE in questo mondo di disillusi e dove bisogna stare sempre  con piedi per terra.

Olaz parla proprio a queste donne etichettate come “TROPPO”, solo perché dotate di una caratteristica fisica o caratteriale fuori dai canoni della società, che li vede come problematici o limitanti, non sapendo che sono proprio queste peculiarità a rendere ciascuna donna unica nel suo genere. Questo è il loro punto di forza. È quel “qualcosa in più” che ha permesso loro di diventare quello che oggi sono, di raggiungere gli obiettivi che si erano prefissate, di realizzare i loro sogni nel cassetto, di superare le sfide quotidiane con tutta la forza interiore di cui sono dotate.

                Paola-Di-Benedetto         3

Paola Di Benedetto, TROPPO GIOVANE per essere presa sul serioValentina Vignali, TROPPO CORAGGIOSA per essere una donna.

Per questo la campagna #Fearless elimina innanzitutto la parola TROPPO e promuove la responsabilizzazione di ogni donna, incoraggiandola a non avere paura di affrontare qualsiasi situazione nella vita quotidiana, sentendosi più che mai sicura e decisa, semplicemente così come è e togliendosi di dosso qualsiasi etichetta, pregiudizio o canone che la società impone. Nata in America l’estate scorsa, come #Faceanything, è diventata un vero e proprio movimento che punta i riflettori su come il condizionamento ed il danno di alcune “etichette” ormai ripetitive e consuete sulle donne, come “TROPPO”, siano mal sopportate sia individualmente che socialmente da tutte le donne.

               2        1

Nina Sophia Rima, TROPPO IMPULSIVA per le sue condizioni.  Elisa D’Ospina, TROPPO FORMOSA per fare la modella.

Un’onda inarrestabile di presa di coscienza e di orgoglio femminile che Olaz rilancia in Italia, come #Fearless, rendendo tutte le donne protagoniste di questa campagna: donne impavide, che non si fermano davanti a ostacoli e pregiudizi e che hanno una loro storia da raccontare, senza reticenze. Essere impavide significa anche sentirsi bene con sé stesse, uno stato d’animo che dà una spinta in più nell’affrontare le piccole e grandi cose della vita, come il fatto di rimettersi in gioco, fare appello a tutta la forza interiore per raggiungere gli obiettivi prefissati.

                www.buongiornoonline          image001

Giulia Latini, TROPPO VULNERABILE, in questo mondo di squali dove tutti pensano a sé stessi ed etichettano tutto e tutti senza preoccuparsi dei sentimenti altrui. Ludovica Bizzaglia, TROPPO CONVINTA del suo talento e delle sue capacità.

Qui sopra le portavoce della campagna; sono 8 donne che raccontano la loro personale storia #Fearless e gli aggettivi che gli altri hanno sempre visto con un significato negativo. Chi è dunque la donna #Fearless? E’ una domma che non aspetta “il permesso per agire”.  Non permette ai giudizi di fermarla. Non ha paura di mostrare al mondo chi realmente è. Non vede gli ostacoli come delle barriere. Ha una voce e sa come usarla. È sicura di sé e sa dove vuole arrivare.

 Olaz ci dà una mano, come sempre, con prodotti tecnologicamente all’avanguardia e accessibili a tutte le tasche … Perché non provarli ?

La Redazione

pg.com

Commenta per primo