Ferrari – Le radici di un mito

Ferrari 458 Gran Turismo

Enzo Ferrari ha costruito l’esclusività della azienda partendo dalle corse, dalla leggenda delle 12 cilindri e dai piloti chiamati a pilotarle, per arrivare ai mercati mondiali con autovetture uniche e inimitabili con una produzione che raggiunge solo 7.000 autovetture realizzate rigorosamente a mano. Le Ferrari sono state guidate da personaggi altrettanto leggendari: da Giannino Marzotto all’avvocato Agnelli, da Roberto Rossellini a Ingrid Bergman, da Steve McQueen a James Coburn. Rockstar come Eric Clapton e Nick Mason. Fin dal primo modello in vendita, la 125S del 1947, le Ferrari sono sempre state riservate a clienti speciali o comunque a clienti che di speciale avevano sicuramente il portafoglio e che il “Drake”, uno dei soprannomi di Enzo Ferrari, si riservava di ammettere alla propria corte. Infatti per tutti era il Drake (il drago) in onore di sir Francis Drake, pirata e navigatore al soldo di Elisabetta I, che nel 1588 aveva sconfitto l’Armata Spagnola con la sua flotta. Ma era anche il Commendatore per il titolo del 1927 e l’Ingegnere per la laurea honoris causa in Ingegneria Meccanica all’Università di Bologna. Era anche il Grande Vecchio e per Niki Lauda, era semplicemente “il vecchio”. I produttori di autovetture industriali lo invidiavano perché, come disse Henry Ford, …“questo signor Ferrari si vede citato gratis ogni lunedì da tutti i giornali del mondo, mentre gli altri buttano via milioni in pubblicità”…

Un amore italiano. Il desiderio di tutti. Sì, dobbiamo proprio ammettere che la Ferrari è un tesoro, uno degli ultimi grandi tesori italiani, costruito e coltivato nel tempo e la reputazione internazionale di cui gode il cavallino, la sua unicità, la sua capacità di interpretare e fondere grande passione e lusso, hanno rafforzato il brand. Il marchio numero uno al mondo è stato difeso e potenziato, fino a diventare un fenomeno globale, un vero e proprio oggetto del desiderio, là in fondo al cuore, ma ambito, desiderato, concupito, venerato. Il BSI per il secondo anno consecutivo ha assegnato a Ferrari il titolo di brand più forte al mondo, di fronte a colossi quali Coca Cola, Google, Hermès, Rolex, ecc. Infatti, pur costruendo le auto più desiderate al mondo, o forse proprio per questo, Ferrari è a tutti gli effetti un luxury brand, anzi, il più performante tra i luxury brand. La genesi dello straordinario fenomeno Ferrari affonda le radici nel mito, nel sogno e nel suo status. Ferrari né miraggio, né miracolo, ma solo una grande passione!  … prosegue nella sezione beauty …

Ecco alcuni dei privilegiati della corte del “Drake” …

 

Commenta per primo