EAU DE MINTHÉ diptyque

1 - EAU_DE_MINTHE_IT_Pagina_10
La nuova fragranza di diptyque Eau de Minthé, trae spunto da una bella storia mitologica, che affonda le sue radici … è proprio il caso di dire … in una storia d’amore e di ira funesta. Nella mitologia greca, l’origine di piante, fiori e frutti, nasce spesso da storie d’amore e di metamorfosi e ve la voglio raccontare in pochissime parole …

Minta era una bellissima ninfa partorita nel fiume infernale Cocito, affluente dell’Acheronte e viveva nel regno infernale comandato da Ade (Zeus), di cui era la concubina.

Persefone, gelosa del marito, si infastidì dell’unione e si infuriò quando Minta  formulò contro di lei minacce spaventose e sottilmente allusive alle proprie arti amatorie e a quel punto, Persefone sdegnata, la fece a pezzi,

Però Ade che l’amava, le consentì di trasformarsi in un erba profumatissima: la menta. Ma in  questo lieto fine  mitologico,  si intromise Demetra  che la condannò alla sterilità, impedendole di produrre frutti: solo un aroma penetrante ma freddo.

Eau de Minthé reinventa un accordo emblematico della profumeria: il fougère. Il naso Fabrice Pellegrin ha voluto reinterpretare in chiave moderna questa pianta aromatica. Come dichiarato dalla Maison e dal suo creatore. Questo mix è un incontro naturale tra la menta, il geranio e il patchouli. Sicuramente un insolito “trio di essenze” principalmente fresche, ma al contempo calde e avvolgenti. Legate spesso al mondo maschile e agli anni ’70, questa nuova rivisitazione è molto contemporanea, frizzante e vigorosa. La menta, nota di testa, inebria immediatamente con la sua freschezza e aromaticità. Il geranio, presente nel cuore, dà intensità a questa essenza fredda ed evanescente, mentre il patchouli, una delle note di fondo chiude, addolcisce e sostiene questa particolarissima piramide olfattiva. Oltre a questi tre cardini portanti il naso Fabrice Pellegrin crea un incidente olfattivo, inserendo dell’ossido di rosa per una maggiore rotondità tra “il freddo e il caldo” di questa esclusiva fragranza, sia per lui che per lei.

        Diptyque menthe photo-1      geranio      242707

Gli ingredienti principali: menta, geranio e patchouli.

     11_EAU DE MINTHE FACE_HD        22_EAU DE MINTHE 34_HD        33_EAU DE MINTHE DOS_HD
Ed ecco che da una particolare qualità di menta, coltivata nell’ovest degli Stati Uniti e più precisamente in Oregon, si trova il laboratorio Essex che sviluppa, in collaborazione con Firmenich, leader nel settore della produzione di aromi e profumi, una varietà ibrida di menta unica al mondo. La menta Cascade deve il proprio nome dell’omonima catena montuosa che attraversa questo immenso territorio, coltivata nel rispetto delle nuove normative ambientali. Raramente usata in profumeria, la menta presenta un’incredibile varietà di essenze, che costituisce per “diptyque “una stimolante fonte di nuove ispirazioni.
Quante cose si nascondono dietro ad una fragranza così particolare !!! Una storia mitologica, un essenza inaspettata come la menta, un ibrido erbaceo realizzato in un posto lontano e un naso come quello di Fabrice Pellegrin che insieme a diptyque ha osato, con successo. Credo che sia giunto il momento di andare a provare questa “fragranza inaspettata”…

 di Giovanna Cappuccio

diptyqueparis.com, olfattorio.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta per primo